Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Il talento più conosciuto della moda italiana. Parte due

Nicolò Fiore inizia a ritagliarsi il suo spazio nel mondo delle scarpe, ma l’ostacolo più grande per raggiungere la completa notorietà è la credibilità. Trovare qualcuno che realmente credesse nel suo lavoro non è stato certo facile, data la giovanissima età di Niccolò che riuscì a fondare Giannico alla tenerà età di 17 anni. Inoltre stava studiando a Sydney, di giorno andava a scuola e la sera passava il suo tempo cercando di trovare un calzaturificio italiano che sostenesse il suo progetto. Dovette contattarne oltre 100 prima di trovare il calzaturificio che credesse nel suo talento.

Il giovane Niccolò si ispirava, e ispira, esplicitamente a grandi artisti passati e moderni, tra questi troviamo Wes Anderson, Picasso, Kubrick, Andy Warhol, Salvador Dalì, Damien Hirst, molti registi e artisti celebri, oltre ovviamente a stilisti di fama mondiale come Elsa Schiapparelli, il già citato Blahnik e Phoebe Philo. Sono molte le opere di Nicolò che hanno raggiunto un grande successo, tra queste “Oh my deer”, una delicata pantofola decorata da una cervo-scultura, “Scarlett”, decolleté in raso nero decorato con un piccolo dettaglio dalla forma di bocca in color vernice rossa, e “Swan in Venice”, decolleté decorato con una copertura di piume di gallo.

AmazonBuy-Vip

Ogni collezione di moda necessita cinque mesi per essere portata a termine, due mesi sono necessari alla creazione dell’idea e due per la ricerca delle forme corrette e lo sviluppo dei prodotti. Il mondo della moda non si ferma mai, le persone sono sempre pronte a chiedere novità e non è sempre semplice restare al passo con i tempi. Questi sono problemi che affrontano anche i marchi più importanti come Versace e Prada, e ovviamente lo stesso vale anche per i giovani talenti.

In questo mondo è necessaria una forte determinazione, al contrario non sarebbe possibile raggiungere nessun tipo di traguardo e Niccolò ha sempre guardato a modelli importanti come punto di arrivo della sua carriera, in modo da continuare a fare esperienza, imparare e cercare di raggiungere il suo sogno con idee molto chiare in mente. Molti giovani talenti hanno deciso di cercare fama e successo fuori dai confini italiani, data la difficoltà di riuscire a raggiungere il successo in Italia, ma Nicolò ha deciso di puntare tutto sul Bel paese, grazie allo spirito patriottico tramandato in lui dalla sua famiglia. E i suoi sforzi lo hanno sicuramente ripagato.