Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Un sogno che si realizza

Essere una commessa e divenire una stilista di moda è probabilmente uno dei sogni più ricorrenti nell’universo femminile. Ecco la storia di Alice, che a 32 anni è riuscita a realizzare il suo sogno, ma per farlo è dovuta espatriare dalla sua amata Toscana per recarsi in Spagna, esattamente a Madrid per affermarsi nella sua professione.

Da giovane frequenta il liceo per poi proseguire i suoi studi presso l’Istituto Polimoda della città di Firenze, dato che la sua passione era sempre stata quella di disegnare. Una volta terminato il suo percorso di studi inizia subito la sua carriera, lavorando per aziende importanti del settore della moda.

Asos

A un certo punto però tutto cambia. Alice lavorava per una celebre azienda alla ricerca di designer per rafforzare il mondo del “made in Italy” valorizzando i prodotti creati in Italia. In realtà però la politica commerciale aziendale non sopportava questa idea e i creativi italiani restarono tagliati fuori da questa possibilità in favore di talenti stranieri. Alice si sentì tagliata fuori e senza possibilità. Decise quindi di riflettere e cercare una soluzione.

L’aspetto fondamentale che la spinse fu il desiderio di non voler rinunciare alla propria indipendenza, i trent’anni erano vicini e i soldi in tasca molto pochi. Per questo motivo decise di accettare una proposta come commessa all’interno del negozio d’abbigliamento. La sua vita era cambiata totalmente, ma la sua tenacia non aveva subito alcun contraccolpo.

Dopo poco tempo la sua vita subì l’ennesimo cambiamento. Un’amica le inviò un messaggio di testo raccontandole di un’azienda che stava cercando una nuova designer. Alice decise di inviare il suo curriculum, consapevole che se fosse stato accettato si sarebbe dovuta trasferire a Madrid.

Alla fine la risposta fu affermativa, Alice non desiderava lasciare l’Italia, ma non ricevette alcuna proposta interessante da parte di altre aziende italiane e di conseguenza fece le sue valigie e si trasferì in Spagna per inseguire il suo sogno di realizzarsi a livello professionale come stilista.

Il sogno diviene realtà e oggi dice si sveglia la mattina sorridendo, recandosi in ufficio con il volto sereno, facendo un lavoro che le piace, creando e progettando abiti che provengono dalla sua pura immaginazione. In ogni caso si domanda ancora perché il suo lavoro non sia stato apprezzato in Italia, dove le piacerebbe tornare a vivere.